You are currently browsing the monthly archive for giugno 2012.

112 gr di farina che lievita Molino Spadoni
50 gr di Essenza di natura Eridania
87 ml di latte
25 ml di succo di limone
un pizzico di sale
1 uovo

Decorazione

200 gr di cioccolato bianco
decori di zucchero Silikomart
colorante blu

Accendere il forno a 180°
In una terrina mescolare farina sale ed Essenza di Natura, a parte sbattere l’uovo e , sempre mescolando, il latte e il succo di limone. Versare il composto liquido nelle polveri e mescolare velocemente, l’impasto deve restare leggermente granuloso.
Inserire il composto a cucchiaiate negli stampini BabyLine di Silikomart per 3/4 della loro capacità e cuocere 25 minuti circa, finchè saranno ben lievitati. Sfornare, lasciar intiepidire e poi sformare su una griglia a raffreddare prima di decorarli.
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria, quindi ricorpire i dolcetti e far colare il cioccolato in eccesso riporre in frigo una 20ina di minuti finchè il cioccolato, seppur ancora morbido, sarà leggermente indurito. Procedere con l’appicazione dei decori di zucchero, premendoli leggermente in modo che aderiscano al cioccolato. Riporre in frigo a solidificare. Quando il cioccolato sarà sodo si può procedere a dipingere con il colore blu e un pennello.

I dolcetti, senza la decorazione, apportano 153 calorie ognuno contro le 178 con zucchero bianco.

Annunci

 
200 gr di zucchero Zefiro Eridania
5 cucchiai di liquore (limoncello, alla frutta, al cioccolato ecc)
colorante alimentare
sciroppo (in sostituzione di 1 cucchiaio di alcool)

Mettere in un pentolino non antiaderente lo zucchero, i 5 cucchiai del liquore prescelto, 4 se si opta per uno di sciroppo ed eventualmente il colorante adatto al gusto; cuocere a fuoco basso per circa 5 minuti, mescolando sempre senza mai arrivare al bollore, lo zucchero deve sciogliersi un po’ ma non del tutto, deve restare anche granuloso.
Formare velocemente delle piccole lenti su un foglio di cartaforno (la mia è offerta da ICookCake); io ho usato questo attrezzino che consente di dare agevolmente una forma regolare, ma in caso si possono fare anche colando il composto con un cucchiaino.

Lasciarle indurire all’aria, mai in frigo, a seconda del clima,calore e umidità, possono volerci anche due giorni.
Nel caso il composto indurisse mentre si formano i ginevrini, riportarlo brevemente sul fuoco. A tal proposito consiglio di fare massimo 200 gr di composto alla volta.
Quando saranno asciutti si conservano fuori dal frigo in un contenitore qualsiasi.

In foto: ginevrini di grappa alla violetta e ginevrini di grappa alla pesca

100 g di farina bianca
1 cucchiaino di lievito in polvere
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di noce moscata in polvere
2 uova grosse
150 g di zucchero Zefiro Extrafine Eridania
1,2 di di olio di semi di girasole
200 g di purea di zucca lessata
40 g di uva passa
sale

250 g di Philadelphia
200 g di zucchero a velo vanigliato Zefiro Eridania
1 cucchiaio di scorza di limone grattugiata finemente
2-3 cucchiai di succo di limone fresco

Preriscaldare il forno a 170 °C e predisporre una teglia di 32×22 cm.
Setacciare la farina, il lievito,il bicarbonato, la cannella e la noce moscata
Lavorare le uova e lo zucchero con un frullatore elettrico ad alta velocità fino ad ottenere una crema densa e chiara.
Aggiungere l’olio e la zucca e mescolare bene.Incorporare gli ingredienti secchi e l’uva passa e versare il composto nella teglia.
Fare cuocere per 25-30 minuti, controllando la cottura con uno stuzzicadenti che dovrà risultare asciutto. Lasciare raffreddare nella teglia.
Preparare la glassa lavorando il formaggio già ammorbidito con lo zucchero a velo e la scorza di limone con un frullatore a velocità media fino ad ottnenere una crema soffice
Unire il succo di limone necessario per formare una glassa omogenea e spalmabile che andrà poi distribuita sul dolce, tagliato a barrette

 

250 gr di colomba al mandarino Loison
200 gr di gianduiotti
80 gr di Philadelphia
20 ml di panna
Chocaviar 75% Venchi
palline rosse
stelline di zucchero
granella della colomba

Sbriciolare la colomba dopo averla privata della copertura di mandorle e zucchero (tenendone qualche pezzetto di quest’ ultima da parte), metterla in una terrina assieme al Philadelphia e schiacciarla fino ad ottenere un composto omogeneo,  quindi riporlo in frigo alcune ore finchè sarà abbastanza sodo da essere manipolato.
Prendere delle porzioni di composto grandi come una noce e inserirle in uno stampo di silicone a semisfere (io ho usato questo preso da CIS) premendo bene. Riporre in frigo un paio d’ore fino a che il composto sarà sodo e si staccherà agevolmente dallo stampo. Fondere a bagnomaria i gianduiotti, unire la panna fino ad avere un composto liscio e in grado di colare sopra ai dolcetti, quindi prelevare le semisfere e intingerle una ad una nel cioccolato posizionandole sulla cartaforno. Decorare la sommità e conservare in frigo almeno 2-3 ore prima di servire, in modo che la copertura abbia il tempo di solidificare.


Patate bollite
tonno
pomodorini
olive
capperi
basilico
sale
olio evo

250 gr di farina
110 ml di latte
50 gr di zucchero Zefiro Eridania
40 gr di burro
1/2 panetto di lievito di birra
1 bustina di vanillina
1 uovo + 1 tuorlo
granella di zucchero Zefiro Eridania

Fondere il burro a fuoco dolcissimo e lasciarlo intiepidire. Impastare, a mano o nella ciotola del robot, farina, zucchero, uovo e lievito sciolto il un goccio di latte tiepido; aggiungere a filo il burro fuso e infine il latte.
L’impasto dev’essere liscio ma elastico, nel caso risultasse appiccicoso, unire ancora un po’ di farina fino al raggiungimento della consistenza.
Mettere in una ciotola coperta da un telo e riporre in un luogo al riparo da correnti a lievitare, in media due ore, comunque fino al raddoppio.
Riprendere l’impasto lavorarlo sgonfiandolo, dividerlo in 8 panini e disporli su una teglia coperta di cartaforno (la mia è offerta da ICookCake), spennellarli con il tuorlo, ricoprirli di granella di zucchero e metterli a lievitare coperti, altri 40 minuti.
Accendere il forno a 160° e cuocere i panini 15 minuti.
Ottimi così a qualsiasi temperatura, perfetti anche farciti con marmellata, miele, un pezzo di cioccolata ecc.

300 gr cavolini di Bruxelles lessati o al vapore
125 gr di scamorza affumicata
4 fette di prosciutto crudo
sale
olio evo Dante 100% italiano

Dividere i cavolini a metà e condirli con olio e sale, tagliare la scamorza a pezzi non troppo piccoli e arrotolare le fette di prosciutto a mo’ di rosellina. Servire a temperatura ambiente.

Ciotola EcoBioShopping

 

spinaci freschi e a foglia piccola
2 uova sode
petali di grana
pane nero ai 7 cereali
olio evo
sale, pepe

Rassodare le uova e lasciarle raffreddare.
Lavare e asciugare gli spinacini, quindi spezzettarli se il caso e porli in una ciotola assieme a sale, olio e una grattata di pepe. Unire i petali di grana e le uova sode. Servire fresco, ma non freddo di frigo accompagnato con del pane nero tostato.

 

500 gr di cavolfiore
1 finocchio
3 cucchiai di olio evo Dante 100% italiano
sale
cipolla fresca o in polvere

Cuocere al vapore, separatamente, il cavolfiore a cime e il finocchio a spicchi.
Scaldare l’olio in una padella, con la cipolla se la si usa fresca, e ripassare le verdure fino a far prendere un bel colorito dorato. Regolare di sale e spolverare con la cipolla liofilizzata.

Nella foto anche: Tasca di pollo con caprino

1 tasca di petto di pollo
100 gr di caprino di latte vaccino
25 gr di pangrattato
25 gr di prezzemolo
4 cucchiai di olio evo Dante 100% italiano
erba cipollina
aglio in polvere
sale

Tritare, fino ad avere un composto omogeneo  e bricioloso, il pangrattato con prezzemolo, sale e una spolverata di aglio in polvere. Unire a mano 1-2 cucchiai di olio.
Mescolare il caprino con l’erba cipollina e il sale.
Farcire la tasca di pollo lasciando un margine pulito lungo il bordo, in modo che si sigilli in cottura.
Spennellare la tasca da ambo i lati con l’ olio quindi impanarla nel composto di pane e prezzemolo schiacciando in modo da farlo aderire bene.
Disporre la tasca su una teglia coperta di cartaforno e cuocere in forno caldo a 200° per 15 minuti.
Servire con verdura di contorno come ad es. Cavolfiori e finocchi saltati in padella.