You are currently browsing the monthly archive for novembre 2012.

1 rotolo di pasta sfoglia
200 gr di mortadella Felsineo
250 gr di ricotta
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 tuorlo
sale, pepe, noce moscata, semi di sesamo

In una ciotola mescolare la ricotta e il formaggio grattugiato fino ad ottenere un coposto sodo ma spalmabile. Regolare di sale e noce moscata. Tagliare delle fette abbastanza sottili di mortadella, appoggiarle su un piano in modo che risultino leggermente accavallare e formino un rettangolo grande circa 30 cm x 20, spalmarle con il composto di formaggio, arrotolare il salsicciotto su sè stesso e appoggiarlo sulla sfoglia. Chiudere la pasta sigillando bene tutte le aperture ed eliminando quella in eccesso, spennellare con il rosso d’uovo e distribuire i semi di sesamo.
Cuocere in forno caldo a 200° per 30-40 min.  Si può fare il giorno prima e conservare in frigo avvolto con l’alluminio. Servire tiepido o a temperatura ambiente.

Annunci


320 gr di fettuccine
800 gr di polpa di pomodoro
3 cucchiaini di pepe verde in salamoia Tec-Al
100 ml di panna
sale, zucchero

Mentre la pasta cuoce, scaldare l’olio in un tegame e unire la polpa di pomodoro, lasciar insaporire un minuto poi unire il pepe verde, il sale e un pizzico di zucchero.
Cuocere la salsa a fuoco medio; quando la pasta sarà cotta unire alla salsa la panna e mescolare, scolare la pasta, unirla al sugo e condirla mescolando con cura prima di servire.

Per gli scodellini:
250 gr di cioccolato bianco per gli scodellini

Per il ripieno:
120 gr di cioccolato bianco
16 cucchiai di panna
4 cucchiai colmi di caffè al ginseng Antonelli
2 cucchiaini di acqua

40 chicchi di caffè ricoperti di cioccolato

Foderare una placca con della cartaforno. Fondere il cioccolato bianco a bagnomaria facendo attenzione che il contenitore superiore non sfiori l’acqua.
Spennellare uno strato sottile di cioccolato sul fondo e sulle pareti di 40 pirottini di stagnola. Capovolgerli sulla placca e metterli in frigo a indurire. Spennellare un secondo strato sul primo e riporre nuovamente in frigo, sempre capovolto.
Bollire la panna finchè si è ridotta della metà, togliere dal fuoco e unire il cioccolato spezzettato, coprire finchè sarà sciolto. A parte mescolare il caffè al ginseng Antonelli con i due cucchiaini di acqua calda, mescolare questa “pasta”  alla panna fino ad ottenere un composto omogeneo. Lasciar raffreddare completamente prima di riempire gli scodellini. Decorarli con i chicchi di caffè e conservarli in frigo, al massimo per una settimana, in un contenitore coperto.


400 gr di farina Premium Pasta Spadoni
4 uova

150 gr di mortadella Felsineo
150 gr di prosciutto crudo
200 gr di crescenza
50 gr di parmigiano grattugiato
4 cucchiai di olio evo
400 gr di polpa di pomodoro
sale, pepe e noce moscata
1 o 2 uova
basilico

Preparare la pasta con la farina e le uova, avvolgerla nella stagnola e lasciarla riposare almeno un’ora prima di stenderla.
In un robot da cucina frullare finemente mortadella e prosciutto quindi a mano o cambiando le lame con le pale per impastare, amalgamare il formaggio grattugiato e la certosa, regolare di sale pepe, unire un pizzico di noce moscata e infine l’uovo. (A seconda delle dimensioni dell’uovo potrebbe servirne un secondo, oppure bastare il primo; deve risultare un impasto cremoso ma sodo).
Tirare la sfoglia sottile, mettere a metà un cucchiaino di impasto (si può anche distribuire con un sac à poche per comodità) e richiudere la sfoglia su sè stessa, far uscire l’aria dai bordi del ripieno, premere per sigillare, quindi ritagliare i ravioli.
Appoggiarli su un piano ricoperto di cartaforno.
In un tegame di terracotta scaldare l’olio quindi unire la polpa di pomodoro e regolare di sale. Quando si sarà insaporita qualche minuti unire abbondante basilico tritato.
Lessare i ravioli nel brodo (anche di dado) e condirli con il sugo caldo.

 

lenticchie cotte
8 pomodori ciliegini divisi a quarti
olive nere a rondelle
basilico fresco tritato
sale fine
olio evo
Ricetta tratta da Veganblog

 

400 gr di broccoli
400 gr di cavolfiore
2 patate bollite
2 cucchiai di olio evo
sale fine Gemma
curry

Cuocere broccoli e cavolfiore al vapore, tenendoli croccanti, lessare le patate.
In un tegame scaldare l’olio quindi accomodare le verdure  e le patate e saltarle una decina di minuti finchè cominceranno a dorare, spolverizzare con il curry, regolare di sale, mescolare con cura e servire.

250 gr farina che lievita Molino Spadoni
140 gr di zucchero di canna Tropical Bronsugar
1 cucchiaino di bicarbonato
200 ml latte
4 barrette di Snickers
2 uova
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Fondere il burro e scioglierci dentro 3 barrette a pezzi.
Preparare uno stampo da muffin con 12 pirottini unti e accendere il forno a 180°.
In una ciotola mescolare le polveri quindi zucchero, farina e bicarbonato, in un’altra i liquidi quindi burro sciolto con le barrette, uova, latte e estratto di vaniglia.
Mescolare velocemente i due composti e versare a cucchiaiate negli stampi.
Distribuire qualche pezzetto della barretta rimanente sulla superficie e cuocere per 15-18 minuti, finchè risulteranno gonfi e coloriti.

500 gr di farina per pizza Molino Spadoni
250-300 ml di acqua
1/2 cucchiaino di sale fine Gemma
1 cubetto di lievito di birra fresco
olio evo

400 gr di polpa di pomodoro
150 gr di Philadelphia
250 gr di mortadella Felsineo

Nel robot con le pale per impastare (o a mano facendo la classica fontana) mettere la farina e il 1/2 cucchiaino di sale.  Azionare il robot e versare a filo 250 ml di acqua tiepida in cui è stato sciolto il lievito. L’impasto deve risultare liscio, omogeneo ed elastico, nel caso fosse troppo duro, aggiungere ancora un goccio d’acqua, se invece restasse troppo molle, basta aggiungere poca farina fino ad ottenere la consistenza giusta.
Far lavorare la palla di pasta qualche minuto, quindi trasferirla in un contenitore unto coperto con la pellicola e posizionarlo in un luogo tiepido a lievitare per 2 ore. Trascorse le 2 ore ungere accuratamente una teglia rettangolare (o due rotonde) e stendere la pasta con le mani. Accendere il forno a 240°, farcire la pizza con la polpa di pomodoro, un paio di pizzichi di sale e di origano e i bastoncini di mortadella, quando il forno sarà in temperatura infornare la pizza per 15 minuti poi tirarla fuori, distribuire dei tocchetti di formaggio e proseguire la cottura altri 10 minuti.

250 gr di riso Aquerello
300 gr di ciuffi di seppioline
1 lt di brodo di pesce
3 cucchiaini colmi di nero di seppia granulare Tec-Al
2 cucchiai di salsa di pomodoro
3 cucchiai di olio evo
1/2 cipolla ritata finemente
1 spicchio d’aglio
vino bianco
pomodori ciliegini per decorare

In una padella antiaderente scaldare l’olio e soffriggere la cipolla finemente tritata e lo spicchio d’aglio.
Quando saranno leggermente imbionditi unire i ciuffi di seppia e lasciar insaporire un paio di minuti. Unire il riso e tostarlo poi sfumare con il vino bianco, quindi aggiungere la salsa di pomodoro, il nero di seppia e poi il brodo caldo, poco per volta.
A cottura completata, circa 17 minuti,  impiattare e servire ben caldo decorandolo con qualche filetto di pomodoro ciliegino


300 gr di fagiolini al vapore
3 fette sottili di porchetta
6 fettine IN.AL.PI
2 uova
sale
burro

In una padella saltare i fagiolini con il burro finchè saranno ben caldi e si saranno insaporiti, nel frattempo prepare le uova al tegamino.
Impiattare i fagiolini bollenti, adagiarci sopra 4 fettine, la porchetta, le altre 2 fettine di formaggio e sopra, le uova al tegamino.
Servire il tutto ben caldo accompagnato da qualche fetta di pane nero.