You are currently browsing the category archive for the ‘Dolci’ category.

Torta mele, ricotta e cannella

200 gr di farina che lievita
150 gr di zucchero
100 gr di ricotta
100 ml di latte
3 mele
1 uovo
cannella
zucchero a velo

Sbattere uovo e zucchero 10 minuti con le fruste elettriche finchè risulterà un composto chiaro e gonfio, unire la ricotta, poi la farina e infine il latte a più riprese. Pelare e afferrare sottilmente le mele e unirle all’impasto.
Ungere una teglia diam. 22 e spolverizzare con un mix 1:1 di farina e zucchero, versare l’impasto e cuocere a 180° in forno preriscaldato per 45 minuti. Sformare una volta intiepidito leggermente e a freddo spolverizzare con canella e zucchero a velo mescolati.

Annunci

Torta di mele senza grassi

220 gr di farina che lievita
250 gr di zucchero + 2-3 cucchiai
100 ml di latte
3 mele
3 uova

 

 

 

 

Sbattere uova e zucchero 10 minuti con le fruste elettriche finchè risulterà un composto chiaro e gonfio, unire la farina e il latte a più riprese. Pelare e afferrare sottilmente le mele e unirle all’impasto.
Ungere una teglia diam. 26 e infarinare con un mix 1:1 di farina e zucchero, versare l’impasto, spolverizzare con dello zucchero  e cuocere a 180° in forno preriscaldato per 45 minuti. Sformare una volta intiepidito leggermente.

DSC_0006

Cara Araba Felice buon compleanno!
E cosa c’è di meglio per festeggiare un compleanno che un dolcetto?
Tuo ovviamente!
L’anno scorso mi hai conquistata con i Tutù di tua zia che detto così potrebbe sembrare tu sia imparentata con una ballerina classica.. quest’anno invece hai voluto regalarmi, si, tu a me, la ricetta perfetta del muffin perfetto.

Invece che ricerverli li fai, i regali.

E di questo ti ringrazio particolarmente! perchè dopo diverse teglie di muffin ho finalmente trovato la ricetta definitiva, quella che li fa venire buoni, soffici e con la cupoletta, dorati, come il sole che splende quasi sempre dove abiti tu.

Quindi grazie!
Non vedo l’ora che venga il tuo prossimo compleanno per vedere che regalo mi farai!!

Muffin uvetta e rum

150 gr di farina che lievita
40-60 gr di zucchero di canna fine (a seconda del grado di dolcezza o degli altri ingredienti inseriti)
50 gr di burro fuso
100 ml di latte o altro liquido in questo caso, rum (va bene anche 50 e 50)
50 gr di uvette
2 cucchiai di latte
1 uovo
1 pizzico di sale

Fondere il burro in un pentolino e lasciarlo tornare a temperatura ambiente. Accendere il forno a 200°. Mettere l’uvette a bagno nel rum.
Quando il burro sarà freddo e il forno caldo, si può procedere con la preparazione dei muffin.
In una ciotola setacciare la farina tenendo il colino in alto in modo da far cadere la polvere e aerare il composto; questa operazione aiuta la consistenza dei muffin. In un’altra ciotola mescolare lo zucchero con l’uovo, poi unire il sale, il latte e il rum,  il burro fuso e le uvette. Quando il composto è bene amalgamato setacciare sopra la farina e mescolare brevemente, dall’alto verso il basso giusto il tempo necessario per far amalgamare gli ingredienti, il composto non deve presentarsi liscio ma solo amalgamato, anche questo aiuterà la consistenza, più tempo si mescola, più diventerebbero gommosi per via del glutine che si sviluppa.
A quel punto versare il composto in 5 pirottini unti in precedenza (burro fuso o staccante spray) e posti in una teglia da muffin perchè tengano la forma e infornare per 20 minuti. Sfornare e far raffreddare su una gratella.

Ricetta tratta da Starbooksblog

 

banner

 

 

Torta scimmia

300 gr farina che lievita (o 1 una bustina di lievito)
250 gr di yogurt greco
200 gr zucchero
150 gr burro fuso freddo
100 ml di panna
3 uova a temperatura ambiente
2 pere
2 cucchiai di cacao + altro per la decorazione
2 girelle
pasta di mandorle
2 chicchi di caffè o smarties marroni

Fondere il burro e lasciarlo raffreddare. Accendere il forno a 180°
Rompere tre uova a temperatura ambiente in una ciotola e montarle assieme allo zucchero per 5-10 minuti, finchè risulteranno gonfie e chiare. Aggiungere e mescolare lo yogurt,  la farina, il cacao, poi la panna infine il burro unito a filo il tutto sempre mescolando con il frullino. Aggiungere a mano due pere tagliate a cubetti. Versare in una teglia diam 22 unta (io uso lo staccante) e spolverizzata con cacao amaro, livellare e cuocere per 40°, facendo la prova stecchino.
Sfornare la torta su una gratella e farla completamente raffreddare prima di spolverizzare di cacao. Tagliare una fettina dalle rotelle per farle aderire meglio, posizionare i chicchi di caffè e la bocca di pasta di mandorle, come peli, riccioli di cioccolato o cereali.

Torta al doppio yogurt cannella e mele 300 gr farina che lievita (o 1 una bustina di lievito)
250 gr di yogurt
200 gr zucchero
150 gr burro fuso freddo
100 ml di panna
3 uova a temperatura ambiente
2 mele
1 cucchiaio di cannella

Fondere il burro e lasciarlo raffreddare. Accendere il forno a 180°
Rompere tre uova a temperatura ambiente in una ciotola e montarle assieme allo zucchero per 5-10 minuti, finchè risulteranno gonfie e chiare. Aggiungere e mescolare lo yogurt,  la farina, la cannella, poi la panna infine il burro unito a filo il tutto sempre mescolando con il frullino. Aggiungere a mano due mele tagliate a cubetti. Versare in una teglia diam 22 unta (io uso lo staccante) e spolverizzata con un mix 1:1 di farina e zucchero, livellare e cuocere per 40°, facendo la prova stecchino.
Sfornare la torta su una gratella e farla completamente raffreddare prima di spolverizzare di zucchero a velo.

Ricetta tratta da Cookaround

DSC_0005
300 gr farina che lievita (o 1 una bustina di lievito)
250 gr di yogurt
200 gr zucchero
150 gr burro fuso freddo
3 uova a temperatura ambiente

per la farcitura:

250 gr yogurt
100 ml di latte
80 gr di zucchero
30 gr di farina

Fondere il burro e lasciarlo raffreddare. Accendere il forno a 180°
Rompere tre uova a temperatura ambiente in una ciotola e montarle assieme allo zucchero per 5-10 minuti, finchè risulteranno gonfie e chiare. Aggiungere e mescolare lo yogurt e la farina, infine il burro unito a filo il tutto sempre mescolando con il frullino. Versare in una teglia diam 22 unta (io uso lo staccante) e spolverizzata con un mix 1:1 di farina e zucchero, livellare e cuocere per 40°, facendo la prova stecchino.
Sfornare la torta su una gratella e farla completamente raffreddare prima di farcirla.

Preparare la crema mettendo in un pentolino lo yogurt con lo zucchero e la farina poi unire il latte e portare sul fuoco mescolando continuamente finchè la crema sarà raddensata, traasferirla in un contenitore e coprirla a contatto con la pellicola. Farla raffreddare.

Al momento di farcire il dolce dividere la torta a metà, spalmarla di crema ormai fredda (nel caso fosse troppo soda basta unire qualche cucchiaio di latte) e spolverizzarne di zuccero a velo la sommità (quest’ultima operazione, a meno di avere lo zucchero bucaneve, va fatta all’ultimo)

Ricetta tratta da Cookaround

DSC_0002

170 gr di manitoba
140 gr di farina 00
125 ml di latte
60 gr di burro fuso
40 gr di zucchero
1 uovo
1 cubetto di lievito fresco
1 pizzico di sale

100 gr di zucchero di canna
30 gr di burro morbido
1 cucchiaio di cannella

zucchero a velo

Tirare fuori dal frigo i 30 gr di burro per il ripieno e lasciarli a  temperatura ambiente. Setacciare le due farine in una grande ciotola, unire sale e zucchero. Sciogliere il lievito nel latte tiepido, fondere il burro e aggiungerli, mescolando, al mix di farine, unire infine l’uovo e mescolare. Quando il composto starà assieme trasferirlo sul piano di lavoro e impastarlo fino ad ottenere un panetto sodo ma malleabile, liscio e omogeneo. Riporlo nella ciotola, coprirlo e farlo lievitare in fondo con la luce accesa per 2 ore. Riprendere l’impasto, sgonfiarlo e stenderlo cercando di formare un rettangolo (per comodità lo si può fare tra due fogli di cartaforno). Spennellare con il burro a temperatura ambiente il rettangolo di pasta, lasciando 1 cm libero lungo i bordi, quindi distribuire uniformemente il mix composto da zucchero di canna e cannella, precedentemente miscelati. Aiutandosi con la cartaforno arrotolare stretto il rettangolo, dal lato lungo, tagliare pezzi da circa 2,5 cm e disporli su una placca coperta di cartaforno; nel caso le rotelle si aprissero riavvolgerle delicatamente per dargli una forma migliore e premere poi sul margine libero in modo da farlo aderire all’altra pasta.
Accendere il gas a 180° e lasciare le rotelle a lievitare altri 40 minuti, se possibile sopra al gas per sfruttare il calore prodotto, altrimenti in un posto vicino.
Infornare per 15 minuti, sfornare a far intiepidire. Preparare la glassa con zucchero a velo e poche gocce d’acqua, a sufficienza per ottenere una crema bianca liscia, abbastanza soda da non colare giù dal cucchiaino ma morbida da poter essere splamata sulle rotelle, che, tiepide, scioglieranno leggermente lo zucchero facendolo colare lungo i bordi. Glassarle le rotelle sopra una griglia con un piatto o della cartaforno sotto, per raccogliere l’eccedenza.

Nel caso ne avanzassero si conservano in un contenitore chiuso e si posso scaldare qualche minuto in forno per riportarle all’originale consistenza.

Ricetta tratta da Cucinalkemika

crostata lamponi e ciocco bianco2

500 gr di farina
250 gr di ricotta
170 gr di zucchero
3 tuorli
1/2 bustina di lievito vanigliato°
3 gocce di essenza di limone o scorza grattugiata
1 pizzico di sale

330 gr di marmellata di lamponi Rigoni di Asiago
zucchero a velo
100 gr di pepite di cioccolato bianco (o grattugiato)

Nel robot con le pale mettere la farina, la ricotta, lo zucchero, i tre tuorli, un pizzico di sale, 1/2 bustina di lievito e 3 gocce di essenza di limone, azionare fino a formare la classica palla, nel caso servisse unire un goccio di latte, avvolgere nella pellicola e conservare in frigo un’ora. Accendere il forno a 180°, riprendere la pasta, prelevarne 3/4 e stenderla per foderare una tortiera alta, diam 24 . con il bordo sganciabile. Ungere lo stampo (io uso uno staccante, ma va bene anche dell’olio), stendere la frolla ed eliminare l’eccesso, bucherellare il fondo quindi coprirlo con uno strato di cioccolato bianco, serbandone un cucchiaio per la decorazione finale. Distribuire delicatamente la marmellata* quindi ricavare le strisce per la decorazione. Una volta terminato il decoro, infornare per 30 minuti o finchè risulterà cotta e dorata. Lasciar intiepidire prima di spostare sul piatto da portata. Al momento di servire spolverizzare con zucchero a velo e spargere le pepite rimaste (a dolce completamente freddo o si scioglieranno!)

* la marmellata della Rigoni ha la caratteristica di essere molto morbida a temperatura ambiente, altre marmellate è opportuno vengano scaldate leggermente prima di distribuirle o si corre il rischio che il cioccolato resti attaccato al cucchiaio.
° non omettere il lievito, è indispensabile affinchè la base non venga dura come una pietra vista l’assenza del burro!

Crumble mela, banana e cioccolato

 

 

1 banana
1 mela
1/2 confezione di preparato per crumble S.Marino
35 gr di burro
gocce di cioccolato ci cioccolato

In un contenitore che possa andare in forno e poi direttamente in tavola sistemare alternando le banane tagliate a fette, la mela a cubetti e le gocce di cioccolato; a mano o con un piccolo robot impastare burro e preparato per crumble fino ad ottenere un composto dalla consistenza sabbiosa.
Distribuire il crumble sulla frutta e infornare 30 minuti a 180°

Crumble fragole e cioccolato
200 gr circa di fragole surgelate
1/2 confezione di preparato per crumble S.Marino
35 gr di burro
pepite ci cioccolato

In una pirofila che possa andare in forno e poi direttamente in tavola sistemare le fragole ancora surgelate con la base verso il basso; a mano o con un piccolo robot impastare burro e preparato per crumble fino ad ottenere un composto dalla consistenza sabbiosa.
Distribuire il crumble sulle fragole e infornare 30 minuti a 180°.
Una volta tolto dal forno completare con le pepite di cioccolato.
Si può mangiare sia caldo che temperatura ambiente.