Pane al latte

500 g di manitoba
300 ml di latte tiepido
30 g di zucchero*
15 g di lievito di birra
20 g di burro fuso
1/2 cucchiaino di sale

Intiepidire il latte e scioglierci dentro lo zucchero e il lievito, fondere il burro. A mano o con il robot impastare la farina con il latte e quando il composto starà assieme, unire il sale, poi, poco alla volta, il burro fuso:
Trasferire l’impasto, che risulterà liscio e omogeneo, morbido ma non appiccicoso in una capiente ciotola (vetro o plastica è indifferente), coprire con un canovaccio e mettere a lievitare per due ore nel forno spento con la luce accesa. Trascorse le due ore spolverare il piano con un po’ di farina, prendere l’impasto e trasferirlo sul tavolo, dividerlo in due sezioni e ricavare due lunghi salsicciotti dividendolo in porzioni da 10 cm circa.
Con le mani appiattire ogni porzione dandole una forma rettangolare, poi piegare a libretto la pasta, rotolarla leggermente sul piano e disporre i panini ben distanziati tra loro, su una teglia coperta con cartaforno. Rimettere nel forno, sempre spento con la luce accesa, per 30 minuti quindi prelevare la teglia,, porla sopra al fornello e accendere il forno a 200°. Dopo 15 minuti spennellare i panini con del latte e finornare per 15 minuti, proseguire qualche altro minuto per farli colorire nel caso non lo fossero.
Sfornare e coprire con un canovaccio in modo da fargli mantenere parte dell’umidità che consentirà ai panini di diventare morbidissimi.
E’ possibile congelarli conservandoli in sacchetti da freezer e facendoceli scongelare dentro, a temperatura ambiente.

* per ottenere dei panini dolci, si può aumentare la quantità di zucchero portandola a 70 gr

Ricetta tratta da La signora dei biscotti

Annunci