quadrotti alle prugne con amaretti

300 gr di zucchero di canna chiaro
250 gr di farina
200 gr di amaretti sbriciolati
180 gr di burro morbido a tem. ambiente
1 uovo
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
1/2 bustina di lievito
sale

per la farcitura:

300 gr di prugne secche denocciolate
40 gr di miele
1 cucchiaio di succo di limone

Accendere il forno a 180° e foderare con cartaforno (io ho usato lo staccante) una teglia quadrata da 23 cm. Setacciare la farina con lievito e sale, sbriciolare dentro gli amaretti; lavorare burro e zucchero a crema, quindi unire l’uovo e la vaniglia senza mescolare troppo e aggiungere alle polveri. Mescolare fino ad ottenere un composto simil bricioloso, se necessario aggiungere un po’ di farina. Far bolire le prugne con 5 dl d’acqua, abbassare la fiamma e cuocere per tre minuti, quindi spostarle in un frullatore con miele e succo di limone e tritarle molto finemente (non fare prima questa operazione perchè la temperatura alta della farcitura ne mantiene la fluidità aiutando a stenderla sul dolce, se fredda risulterebbe molto più complicato). Riempire la teglia con 1/3 dell’impasto comprimendolo bene e formando uno strato omogenero, spalmare metà della farcitura quindi ricoprire con un nuovo strato di pasta, sempre comprimendola, splamare la rimanente farcitura e coprire con la pasta rimasta, premendo ma lasciandola più irregolare. Cuocere il dolce 60 minuti fino a doratura (in caso, basta qualche minuto sotto al grill per accentuarla). Sformare quando è un po’ intiepidito ma tagliarlo a quadrotti solo quando sarà completamente raffreddato.

Annunci