500 gr di farina per dolci Molino Spadoni
250 gr di burro morbido
300 gr di zucchero di canna Swaziland Bronsugar
2 uova
1/2 fiala di aroma vaniglia
60 gr di cacao amaro in polvere
un pizzico di sale

ghiaccia reale bianca
cioccolato fondente fuso

Setacciare farina e sale, aggiungere il burro morbido fino ad ottenere un composto granuloso, quindi incorporare lo zucchero, le uova e la vaniglia.
Dividere l’impasto in due parti uguali e ad una unire il cacao in polvere fino a che risulti perfettamente amalgamato e uniforme.
Riporre le due paste separate in frigorifero per una 30ina di minuti, coperte di pellicola.
Riprendere l’impasto chiaro e dividerlo in 3 parti, aiutandosi con un pezzo di cartaforno rotolare ogni parte fino a formare un cilindro regolare del diam. di circa 3 cm che andrà poi avvolto nella pellicola e posizionato su un piatto, in freezer.
Ripetere l’operazione con le altre due porzioni di pasta.
Per poter ottenere un biscotto tondo è indispensabile riprendere ciclicamente la pasta dal freezer e, senza toglierla dalla pellicola, ripassarla sul piano di lavoro, in modo da eliminare il segno piatto che si forma sul lato su cui è appoggiato la pasta.
Quando il cilindro sarà ormai congelato, prendere la pasta al cacao, dividerla in tre parti e stenderne ognuna alta circa 3 mm. Posizionare il rotolino di biscotto chiaro all’intero e avvolgerlo con l’impasto al cioccolato.
Ricoprirlo integralmente, eliminare la pasta in eccesso e riavvolgere il rotolo nella pellicola, rotolandolo nuovamente sul piano per dargli la forma cilindrica.
Finita l’operazione riporre tutti i rotoli nuovamente in freezer, passando a ruotarli più volte finchè non saranno congelati del tutto, fin nell’interno, in questo modo, tagliandoli non perderanno la forma.
Accendere il forno a 180°, foderare due teglie di cartaforno (la mia offerta da ICookCake) e tagliare con un coltello a lama liscia i biscotti, alti circa 7mm. Disporli distanziati sulla placca e infornarli 13 minuti finchè risulteranno sodi e cotti.
Sfornare e posizionare su una gratella, cuocere il secondo turno di biscotti avendo cura di cambiare la teglia in modo da non farli scongelare a contatto con una teglia già calda.
Quando saranno del tutto freddi si possono decorare con della ghiaccia (per le orecchie) e del cioccolato fuso (per occhi, naso e bocca).
Conservare in frigo se la temperatura ambientale è alta, altrimenti il cioccolato della decorazione non solidifica

Dose per circa 30 biscotti

NB: nel caso si facessero biscotti più piccoli, ridurre i tempi di cottura a 8-10 minuti
A causa della sovrapposizione di due lembi di pasta al cioccolato, tagliando i biscotti è “saltata” fuori una faccina 😀