Aprire i pacchi che porta il corriere ormai, è un’attività di gruppo; all’apertura del pacco infatti, non sono mai sola, tutti col naso nella scatola per vedere cosa ne salta fuori.
Certo che, quando dalla scatola, ai primi di maggio, ne escono colombe e fette di panettone, le facce si fan perplesse..
“il panettone?”
“a maggio?!”
Un panettone a maggio, già, perchè si chiama “Insolito panettone“.
E sul fatto che sia insolito vedere un panettone a maggio, son tutti d’accordo.
Quando scoprono che le bellissime colombe e il panettone Loison sono destinati ad esperimenti però son meno d’accordo, una fettina di test non si può negare! E sia, avanti di panettone come fosse il 25 dicembre!
Di insolito comunque non c’è solo la tempistica ma anche la qualità, assolutamente sopra la media.
La scatola che contiene la colomba al mandarino è bellissima, con una carta stampata stupenda, dai corori brillanti e dal disegno definito. E la colomba dentro ha le mandorle più grandi che abbia mai visto su un dolce di questo tipo. Se la qualità si intuisce già dall’esterno quando si arriva all’apertura del sacchetto e si viene avvolti da un profumo dolce e aromatico, che si accentua se si segue il consiglio sul sacchetto e si scalda la colomba in forno, lì è proprio come fosse appena fatta. A completare il pot-pourri di dolcezze, alcune manciare di biscottini incartati singolarmente, unico modo per poter provare a resistere dal mangiarli tutti assieme! Piccoli frollini dai gusti diversi, dai classici canestrelli a quelli con le gocce di cioccolato a curiosissimi biscottini alla menta, tutti fraganti e che si sciolgono in bocca.
L’ “insolito” però finisce dopo che si è conosciuta la Loison; le volte successive si sa perfettamente cosa aspettarsi dai loro stupendi prodotti!

Collaborazione parte 2
Collaborazione parte 3