1 kg di funghi champignon non troppo grandi
Sale Ambrato Murray River Australiano Gemma

Pulire i funghi e lasciare quelli di diametro inferiore ai 3-3.5 cm interi, tagliare gli altri a metà. Nel caso i funghi fossero molto grandi dividerli in 4 spicchi. Metterli tutti in una larga ciotola e salarli.
Accendere il forno a 200°, mettere in una pirofila un foglio di cartaforno (la mia è offerta da ICookCake) e distribuirci i funghi uniformemente (per 1 kg di funghi una pirofila 20×30 va più che bene)

Cuocere per 30 minuti, appena cotti spostare in un contenitore di vetro con coperchio, tipo frigoverre, chiuderlo e lasciarli raffreddare. In questo modo finiranno di rilasciare l’acqua, che poi verrà gettata via,  senza però asciugarsi troppo.

La bellezza di questa ricetta sta nella versatilità.
Essendo infatti già ottimi così, si prestano ad essere conditi e arricchiti nelle maniere più disparate: con olio e limone, con aceto balsamico, con aglio e prezzemolo, saltati in padella con un po’ di burro o con un po’ di pancetta, fatti in umido, in insalata con pezzetti di formaggio . Si possono usare sia come contorno che come arricchimento per la pasta o per una torta salata.

Se si ha la fortuna di trovare funghi non troppo grandi, lasciandoli interi, si potrà godere appieno della consistenza che mantengono con questa cottura; di solito i funghi si riducono moltissimo, in questo modo rimangono comunque sodi e polposi.

Annunci