125 gr farina 00
100 gr burro a temperatura ambiente
80 gr farina di mandorle
50 gr zucchero
1 uovo
1/2 fialetta di aroma mandorla
18 amarene Fabbri (una per sfera)

250 gr di cioccolato bianco
coedette

Tirare fuori il burro per tempo in modo che quando si andranno a fare i biscottini, sia a temperatura ambiente.
Mettere tutti gli ingredienti, tranne l’uovo, nel bicchiere del frullatore,  con le lame. Azionare il robot finchè si formeranno tante briciole. A quel punto inserire l’uovo leggermente sbattuto e azionare il robot fino a formare una palla.
Prelevare l’impasto, avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare in frigo qualche ora (a me ne sono bastate un paio perchè il burro era morbido ma non molle,  se l’impasto risulta troppo molle, attendere altre 2 ore).  Accendere il forno a 180°. Prendere l’impasto e, con l’aiuto di un cucchiaino, asportarne delle porzioni grandi come una noce. Aiutandosi con un pezzo di pellicola, in mezzo al quale si metterà la frolla, stendere leggermente il pezzetto di pasta, anche solo con le dita e in maniera sommaria in modo da creare una specie di dischetto al cui interno poi verrà messa l’amarena Fabbri precedentemente sgocciolata su un foglio di carta assorbente. Chiudere la pasta su sè stessa, rotolarla tra le mani per darle la forma tondeggiante e quindi adagiarla in uno stampo di silicone a semisfere (io ho usato questo preso da CIS). Cuocere per 20-25 minuti, devono appena colorire.
Sfornare la teglia e lasciar intiepidire i biscotti, quindi sformarli su una gratella e lasciarli raffreddare completamente. Quando saranno freddi fondere il cioccolato bianco in un pentolino e, uno ad uno, rivestire le sferette, quindi riadagiarle sulla gratella (con sotto della cartaforno per raccogliere il cioccolato che cola) e decorare con le codette. E’ importante l’utilizzo della gratella, se si appoggiassero su una superfice piatta, alla base della sferetta si formerebbe una specie di antiestetica “pozza” di cioccolato. Porre in frigo fino al consolidamento del cioccolato quindi trasferire nei pirottini e conservare in frigo.

Ricetta tratta da Il funghetto golosone